Cos’è il Content Marketing?

I contenuti testuali, fotografici e video, sono le parti fondamentali di ogni strategia di Comunicazione Digitale.

Anche se è il Content Marketing ha più di 100 anni, solo nell’ultimo decennio ha messo definitivamente in crisi i vecchi metodi pubblicitari. 

La Definizione di Content Marketing

Il Content Marketing è la creazione e condivisione di contenuti per acquisire e mantenere clienti.

Dove i contenuti possono assumere diverse forme: articoli, infografiche, video, guide, seminari, webinar, Q&A.

Lo scopo del Content Marketing non è vendere direttamente, ma informare il cliente per generare una relazione stabile, fruttuosa e duratura.

Uno strumento di comunicazione che può essere usato per diversi obiettivi di Business, come:

  • brand awareness 
  • acquisizione di nuovi clienti 
  • lead generation 
  • customer retention e aumento della loyalty 

Perché è importante per un’attività commerciale

Il Content Marketing è fondamentale per il raggiungimento dei principali obiettivi aziendali, perché:

  1. I mercati sono tornati conversazioni e il cliente non cerca pubblicità martellanti, non cerca spot ammiccanti, non cerca cartelloni o volantini. Vuole qualcosa di più in grado di legarlo all’azienda durante tutto il percorso di scelta del servizio-bene ed oltre: il processo di selezione, d’acquisto e di prova, diventa un’esperienza;
  2. Il pubblico non vuole essere interrotto, ma attratto. Siamo passati dalle tecniche pubblicitarie di tipo interruttivo a strategie meno invasive, che cercano il permesso dell’audience: il Content Marketing è in grado di attrarre i clienti;
  3. La dimensione dell’azienda è relativa: l’essere coinvolgenti non equivale ad avere a disposizione grossi budget. Questo non significa che la creazione di un contenuto di qualità sia low cost: produrre ad esempio una ricerca scientifica può essere un’attività impegnativa, ed anche mantenere un blog od interagire con una community non è a costo zero. Ma non significa neanche che le risorse economiche non siano in grado di influire sul risultato di una campagna: si pensi solo alle campagne su Google a pagamento o alle campagne su Fb. Significa solo che esistono meno barriere e con una buona strategia, si possono raggiungere obiettivi interessanti attraendo le nicchie con costi inferiori rispetto alla pubblicità tradizionale;

Se gli utenti sono attratti dai contenuti, è molto probabile che ad esempio, siano maggiormente disposti a lasciare le loro informazioni di contatto.

In più, offrendo costantemente contenuti di qualità, l’azienda riesce a generare interesse per il sito web o a invogliare gli utenti a visitare regolarmente le pagina sui Social.

Come fare un piano di Content Marketing

Ogni azione di Content Marketing va sviluppata sul medio/lungo periodo e inserita in una strategia precisa. Così è possibile misurare i risultati e controllare il ROI.
Un piano di content marketing efficace deve rispondere a queste 3 domande:

  • Quali benefici intendi apportare al tuo business?
  • Qual è il target di riferimento?
  • Da cosa sono coinvolti?

Mentre la creazione del piano editoriale, prevede una programmazione precisa delle attività da seguire. È necessario creare un vero e proprio calendario in cui definire giorno per giorno (o anche mensilmente) quali argomenti trattare, le principali Keywords ed eventuali link di approfondimento.

Gli step possono essere questi:

  1. Definizione degli obiettivi
  2. analisi e definizione del target
  3. scelta dei canali
  4. scelta degli strumenti da utilizzare
  5. stesura del calendario editoriale

Quest’ultimo punto concerne la definizione di date e orari precisi per messaggi sui social media, email e newsletter.

Inoltre, se esistono social diversi occorre usarli in modi diversi: ogni contenuto dà il meglio di sé sulla piattaforma più adatta. Sia come tipologia di contenuto che come momento di pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su